IL PROGETTO

Album di famiglia è un progetto in progress che esplora alcune aree di confine tra concetti contrapposti: bene materiale e immateriale, privato e pubblico, memoria individuale e collettiva, copia e originale, visibilità e invisibilità. Intende indagare la memoria vivente, attraverso la conoscenza, la consultazione diretta dei suoi protagonisti, la relazione personale con l’oggetto-bene culturale. La ricerca di beni materiali come le fotografie di famiglia è finalizzata alla costituzione di un archivio di beni immateriali (in quanto riprodotti in digitale, mentre l’originale rimane al proprietario), di narrazioni, interpretazioni e ricordi. L’archivio Album di famiglia comprende, dunque, documenti “immateriali” in quanto non fisico, ma costituito dalle riproduzioni digitali delle fotografie condivise durante workshop e percorsi formativi itineranti.

Oltre la riflessione sulla fotografia, come principale strumento di riproduzione iconografica e fondamentale fonte storico-documentaria, Album di famiglia chiama in causa un settore che si orienta verso l’editing creativo e concettuale: la lettura delle immagini d’archivio, guidata dalla consapevolezza della distanza storica, genera nuovi contenuti sulla società e sulla cultura contemporanea, fino ad influenzarne l’espressione artistica. L’archivio Album di famiglia intende raccogliere e riflettere sulla memoria immateriale, privata e marginale del presente, ponendosi come base e strumento di lavoro e ricerca per artisti e curatori.

WORKSHOP
I workshop sono itineranti e finalizzati alla raccolta e alla catalogazione di fotografie private che confluiscono nell’archivio “Album di famiglia”. Quest'ultimo raccoglie documenti “immateriali”: riproduzioni digitali delle fotografie condivise dai partecipanti alle attività formative e laboratoriali.



Il programma didattico prevede due incontri e si sviluppa su quattro argomenti principali:

- Introduzione al tema degli archivi fotografici, storici e contemporanei;
- Laboratorio di riproduzione fotografica digitale delle immagini di famiglia condivise dai partecipanti: allestimento di un set, ripresa e post-produzione fotografica;
- Laboratorio di catalogazione: analisi e inventariazione delle fotografie e relativo inserimento nel catalogo digitale on-line;
- Laboratorio di editing espositivo sul materiale d’archivio raccolto;

SPECIAL GUEST: TALK & EXPOSITION
Ciascun workshop introduce e accoglie l'intervento di un ospite la cui visione artistica confluisce nella rilettura dell'archivio di famiglia già costituito e alla riflessione sui modelli di rappresentazione in ambito privato e sulla fotografia vernacolare.
Gli interventi degli ospiti, dunque, oltre ad essere parte integrante del percorso didattico sono finalizzati alla definizione di nuovi contenuti, attraverso l'uso e l'interpretazione dell'archivio.
Ciascun ospite è il guest curator di un'esposizione o di un progetto culturale sulle immagini dell'archivio immateriale di Album di famiglia.





PROSSIMA EDIZIONE

#6 Worktable - La società dello spettacolo e la forza delle immagini
25-26 giugno, Casa Cava, Matera
Guest Curator: Action30



Action30 è un Collettivo di ricercatori e artisti, nato nel 2005, che indaga sulle nuove forme di razzismo e di fascismo attraverso l’analogia con gli anni 30, e sperimenta nuove forme ibride di trasmissione e condivisione della cultura (seminari e workshop multimediali, graphic essays, mostre, performance, spettacoli).
Tra le sue produzioni: il volume L’uniforme e l’anima. Indagine sul vecchio e nuovo fascismo (Letture di: Bataille, Littell e Theweleit, Jackson, Pasolini, Foucault, Deleuze e Guattari, Agamben, Eco, Ballard) (2009); il cortometraggio Grande Brasserie Cyrano (2009); gli spettacoli Constellation 61. Entre histoire e magie, coprodotto con l’Autre « lieu », Bruxelles Laïque e il Théâtre National de Belgique (2011), e Nage, nage petit poisson, Dés/obéir à l’époque de la téléréalité (Festival des Libertés, Bruxelles 2014).

Per info e iscrizioni al workshop:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
tel. 380.9092121

PRECEDENTI EDIZIONI

#5 DISCIPULA
Guest curator: Discipula Edition
12/13 dicembre 2015, ex laboratorio Fotocine Meridionale, Bari.



EVENTO ESPOSITIVO
Presentazione della mostra "Ogni viso e un paesaggio" e dell'opera artistica del collettivo Discipula che esplora i meccanismi di produzione e consumo delle immagini così come il rapporto tra realtà e finzione nei processi di costruzione e negoziazione di senso. Discipula ha ricevuto diversi riconoscimenti internazionali (Premio Pesaresi, Le Prix du Livre – Les Rencontres d’Arles - premio Marco Bastianelli) ed espone regolarmente in Italia e all’estero.
www.discipulaeditions.com

#4 OF(F) THE ALBUM
Special guest curator: Simon Menner
23/24 MAGGIO 2015, Palazzo Tupputi, Bisceglie (BAT)



EVENTO ESPOSITIVO
I partecipanti al workshop hanno ricoperto le pareti della sala espositiva con centinaia di fotografie provenienti dai propri album di famiglia. Tuttavia, la disposizione delle immagini non corrisponde alla loro disposizione negli album di origine, ma ad una nuova sequenza narrativa inventata (e immaginata) al momento. Ai soggetti delle immagini d'archivio è stata donata una nuova identità, all'interno di storie inedite e mai realmente avvenute, ma nate e argomentate a partire dall'iconografia fotografica degli archivi familiari. Fuori dai classici modelli di rappresentazione degli album di famiglia, che ruotano intorno ad eventi condivisi e standardizzati (matrimonio, nascita, battesimo, prima comunione, compleanno, ecc.), ogni partecipante ha potuto raccontare i suoi ricordi privati OF(F) THE ALBUM, distendendo sulla parete espositiva una sequenza inedita e nascosta, fuori dall'immagine ufficiale della famiglia e lontano dal suo stereotipo visivo, sociale e culturale.

TALK DI PRESENTAZIONE
del progetto artistico e del libro
"TOP SECRET - Images from the Secret Stasi Archives",
Simon Menner, Ed. Hatje Cantz. 2013
L'artista berlinese ha esaminato la vasta raccolta di informazioni e di fotografie della polizia segreta della Germania dell’Est. Menner ha studiato l’archivio della STASI dal punto di vista fotografico e lo ha usato come punto di partenza per un discorso più generale sui concetti di sorveglianza e di privacy, e sul ruolo delle immagini nelle dinamiche del potere. Menner è riuscito, richiedendo autorizzazioni speciali, a visionare parte dell’archivio della Stasi e a digitalizzarne alcuni materiali, di cui ha poi studiato e riorganizzato gli elementi principali e ricorrenti.

#3 COUPLES
Special Guest Curator: Giuseppe De Mattia
28-29/03/2015, Hastarci, Trani (BT)

EVENTO ESPOSITIVO
Selezione tematica degli originali fotografici raccolti e condivisi durante il workshop nell'archivio di Album di famiglia

Presentazione del progetto
"La coincidenza dello sguardo"
Un progetto artistico di Giuseppe De Mattia e di Home Movies (Archivio del film di famiglia, Bologna), che propone una singolare ricerca estetica sulla poetica di Luigi Ghirri. Lavorando sui fotogrammi delle pellicole di anonimi cineamatori contemporanei al celebre fotografo emiliano, De Mattia porta alla luce i numerosi punti di coincidenza poetica. Il progetto è frutto della collaborazione ideativa e realizzativa fra Giuseppe De Mattia e Home Movies– Archivio nazionale del film di famiglia (Bololgna).

#2 GIANO
Special Guest Curator: Francesco Dongiovanni
23-24/07/2015, Specchia (LE)

Presentazione del progetto "Album di famiglia"

PROIEZIONE del film
GIANO
PICCOLE VISIONI DA UN FILM (NON FINITO) SUL TEMPO
di Francesco Dongiovanni

“Tutte le parole si esauriscono e nessuno è in grado di esprimersi a fondo.
Non si sazia l’occhio di guardare né l’orecchio è mai sazio di udire” – Qoélet, 1

Una vecchia pellicola di famiglia ritrovata in un cassetto. Una grande casa di campagna dell’infanzia, abbandonata. Foto di un archivio, che hanno cent’anni e più. Una passeggiata in un cimitero di provincia. Piccole visioni da un film (non finito) sul tempo.

IL REGISTA
Francesco Dongiovanni (1978) vive e lavora in Puglia. Da tempo affronta tematiche
riguardanti l’etnografia, il paesaggio, l’archivio, la memoria e il cinema antropologico. Lavora per la casa di produzione Murex, da lui fondata con i suoi collaboratori.

Filmografia
Densamente spopolata è la felicità (2011)
Elegie dall’inizio del mondo – Uomini e alberi (2013)
Giano (2014)


#1 HOLIDAY
Curator
GLOOSCAP - VISIONI CONTEMPORANEE

Prima edizione del workshop

EVENTO ESPOSITIVO
Selezione tematica degli originali fotografici raccolti e condivisi durante il workshop nell'archivio di Album di famiglia